lunedì 1 ottobre 2018

Presentazione Granfondo Valtidone 2020

A cavallo tra il pavese ed il piacentino

Promossa dal presidente dell’ASD Sant’Angelo Edilferramenta, Vittorio Ferrante, la Granfondo Valtidone vuole esaltare le bellezze paesaggistiche che caratterizzavano la parte collinare della storica Granfondo di Sant'Angelo, di cui va a prendere il posto nel calendario nazionale, senza accettare compromessi con la sicurezza. Per questo abbiamo eliminato la pianura iniziale e introdotto la separazione immediata tra i due percorsi.  Possibilità concessa da una sede di partenza collinare, ma facilmente raggiungibile e funzionale quale e' la struttura del Centro Sportivo di Pianello Val Tidone

La Granfondo Valtidone si propone quindi sulla scena granfondistica nazionale con due percorsi in linea con l'inizio della stagione agonistica.

Entrambi i percorsi proposti, sia il lungo da 128km e 2050m di dislivello che il corto da 81km e 1250m positivi, sono attentamente studiati per garantire divertimento in sicurezza.

Per questo, poco dopo il via, i due percorsi saranno subito suddivisi:

Il Corto svolterà a destra e dopo un breve tratto in falso piano leggermente discendente inizierà a salire lungo la statale per Agazzano. Superatolo si piegherà a sinistra per affrontare un veloce saliscendi e correre paralleli al torrente Luretta che verrà attraversato nei pressi di Campremoldo di Sopra per poi ritornare, sulla riva opposta, per tornare ad Agazzano. Quindi si riprenderà a Salire per Rezzanello, ove sara' collocato il ristoro.
Un lungo mangia e bevi e una breve discesa porteranno i concorrenti sulla provinciale per Travo da cui saliremo verso il passo Caldarola, Da qui sara' praticamente solo discesa, a tratti tecnica, per rientrare a Pianello Val Tidone e affrontare la volata finale.

Il Lungo invece subito dopo il via andrà a sinistra per affrontare la pedalabile ascesa per Montalbo e da li' verso Pizzofreddo, con alcuni strappi più severi.
Attraversando l'abitato di Tassara, si salirà ancora prima di ritornare sul fondo della Val Tidone a Caminata, attraverso una strada recentemente riasfaltata. Dopo un breve tratto in falso piano si riprenderà a salire verso Pometo, dal cosiddetto "piccolo Stelvio". Quindi ancora salita verso il Passo del Carmine. In discesa quindi si giungerà alla diga del Molato ove si riprenderà stavolta in discesa il fondo valle in direzione di Pianello Val Tidone dove il Lungo andrà a percorrere il medesimo percorso già affrontato dal percorso corto.

Grande attenzione è riservata all'accoglienza dei partecipanti che con l’iscrizione riceveranno un ricco pacco gara, mentre per il dopo corsa saranno attesi per il pranzo all'interno del centro sportivo di Pianello, ove saranno anche le docce, e potranno lasciare la bicicletta nel parcheggio custodito e gratuito ivi allestito.
Per chi arriva da lontano, sarà possibile soggiornare in camper in un'area a loro riservata.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.