domenica 16 febbraio 2014

Cronaca - Bargano di Villanova Sillaro (Lo) - Gran Premio di Primavera

Parte da Bargano di Villanova Sillaro (Lo) il Gran Premio di Primavera, doveva essere la terza tappa ma il maltempo ci ha messo lo zampino e le prime due tappe sono state rinviate. Anche oggi le previsioni atmosferiche non mettevano niente di buono ma gia' in mattinata il tempo sembrava reggere.
Dalle province vicine arrivavano notizie di tempo pessimo e molti corridori non hanno voluto rischiare.
Con l'asfalto asciutto a mezzogiorno si preparano per la partenza i Supergentleman e donne, una trentina in tutto. Nove i giri da percorrere per un totale di 54 Km.
Luciano Bozzetti - Supergentleman A
Gia' al primo giro si assiste ai primi tentativi di fuga ed infatti si avvantaggiano subito in quattro con il gruppo che lascia fare. Passano i giri e i quattro continuano a guadagnare terreno e a meta' gara transitano con 1'30" di vantaggio su un'altro gruppo di inseguitori che nel frattempo ha lasciato il gruppo principale che passa dopo 2'10".

Roberto Gnoatto - Supergentleman B
I primi diventano irraggiungibili, il gruppo che ormai non esiste più si fraziona in diversi gruppetti e qui si compie il capolavoro di Giuliano Barboni. Rimasto sempre in ultima posizione per non favorire l'inseguimento e proteggere la fuga del compagno di squadra Carlo Cabri, sfodera una progressione delle sue e negli ultimi due giri va a riprendere i corridori che si sono avvantaggiati. All'arrivo si presentano per la volata i fuggitivi, tutti SGA, con Bozzetti che taglia vittorioso il traguardo avvantaggiandosi negli ultimi metri. Seguono nell'ordine Mermiroli, Concari e Cabri. Al quinto posto, primo Supergentleman B transita Gnoatto seguito da Barboni. Premiata per la categoria femminile Nadia Rossi.
Ivano Tarenghi - Gentleman
Stessi giri e stesso chilometraggio anche per le altre categorie. Solo una ventina di corridori alla partenza della categoria Gentleman. Si assiste a qualche allungo ma la velocità e' discontinua e il gruppo rimane compatto. Corsa tattica e nessuno che prende veramente l'iniziativa, solo nel finale la velocità aumenta e ne fanno le spese i meno preparati che si staccano dal ristretto gruppo. Si arriva quindi alla volata finale con una quindicina di corridori. Ha la meglio Tarenghi che batte Alessandri e Zamboni.
 Fabio Capra e Marco Cattivelli
L'ultima corsa della giornata vede alla partenza un gruppo uno po piu' numeroso, una sessantina in tutto, composto dai veterani e dai piu' giovani della fascia 19/39 anni. Corsa subito movimentata con scatti e controscatti con una bella azione di Pavel Bokov alla fine del primo giro che si avvantaggia sul gruppo. Non si lascia sfuggire la buona occasione Rapaccioli che va a chiudere, si accodano altri due e sembra che la fuga prende corpo, ma al passaggio successivo sotto lo striscione sono di nuovo tutti in fila. Si continua con velocita' sempre sostenute e nessuno riuscira' piu' a guadagnare terreno se non per pochi metri. L'arrivo in volata e' inevitabile ed il gruppo si presenta compatto. A stabilire la vittoria si ricorre al fotofinish: vince il veterano Marco Cattivelli su Fabio Capra vincitore della fascia 19/39 e terzo posto per Rapaccioli.
Premiazioni per tutte le varie categorie con ricchi pacchi gara e si conclude cosi la prima prova del Gran Premio di Primavera.
Appuntamento per la seconda prova sabato 22 Febbraio a Sant'Angelo Lodigiano.

Nessun commento:

Posta un commento