sabato 28 febbraio 2015

Coppa Italia Winter 2015 - 28 Febbraio - La cronaca di Bargano

Dopo il brutto tempo della settimana scorsa finalmente una bella giornata consente di recuperare la prova di Bargano della Coppa Italia Winter 2015
Una cinquantina gli atleti che si presentano al via della corsa riservata alle categorie Supergentleman divisi in A e B piu le due donne. 10 i giri da compiere per un totale di 62 Km. 
Primi giri di studio e poi a circa metà gara la velocità aumenta ed in testa si forma una coppia che da fuoco alle polveri, resistono per un giro ma solo perché il gruppo li controlla a distanza. Si arriva cosi ai meno tre giri al termine ed i migliori si impegnano nell’inseguimento e la corsa si accende. Appena ripresi i fuggitivi, un susseguirsi di azioni con diversi tentativi di spezzare il gruppo, porta i corridori al suono della campana dell’ultimo giro. Alla fine ci riescono in cinque che si avvantaggiano con una ventina di secondi sugli inseguitori. 
Nel rettilineo finale con una progressione entusiasmante riesce a lanciarsi Maurizio Avaldi del Sant’Angelo Edilferrramenta che arriva a braccia alzate con una bici di vantaggio sui compagni di avventura. I battuti sono i due del team Stocchetti Iotti e Bozzetti che completano il podio dei Supergentleman A.
Buoni piazzamenti per gli altri atleti del Sant’Angelo Edilferramenta, Castagna e Maffini rispettivamente al 6° e 10* posto.
Bis del team Stocchetti tra i Supergentleman B con i suoi atleti che salgono sui primi due gradini del podio: nell’ordine Marmiroli e Campani.
Tra le donne l’esperta Nadia Rossi al primo posto davanti a Monica Cuel.

Nella gara dei Gentleman composta da 61 atleti si parte subito decisi a fare selezione.
Al terzo passaggio si avvantaggiano in tre ed il gruppo sembra lasciare fare. Al giro successivo entra un quarto uomo e il vantaggio aumenta. A metà corsa il gruppo si organizza ed inizia l'inseguimento. Altro giro e si crea una netta selezione nel gruppo che si spezza in due tronconi. L’inseguimento va a buon fine e i fuggitivi vengono ripresi ma in un’ attimo le carte si mischiano nuovamente. A due giri al termine 18 corridori prendono il largo con una trentina di secondi sul resto del gruppo, non si vuole però arrivare assieme e i più forti cercano ancora di selezionare il gruppetto. A pochi Km dal traguardo finale il gruppetto di testa si sgretola e in dirittura di arrivo ha la meglio Carlo Capitelli dell’Autoberetta su Roberto Ampollini, subito dopo si piazza al terzo posto Michele Petrilli e poi tutti gli altri che arrivano a gruppetti.

Nessun commento:

Posta un commento