martedì 17 aprile 2012

La Granfondo di Sant’Angelo vista dai protagonisti: Andrea Carratta


Triatleta del Road Runners Triathlon di Milano che ha voluto provarsi in questa Granfondo come tappa di avvicinamento in preparazione dell’Ironman di Klagenfurt in Austria, suo obbiettivo stagionale.
http://ironmanklagenfurt.com/
61° classificato nel percorso medio.
Ecco il suo racconto della gara pubblicato nel suo blog dove potete leggere la versione completa.
Per gli amici, il suo nickname è innovatel.
>>QUI<< il link del suo Garmin

….Mi avevano avvisato che la partenza alla GF è molto veloce e di stare attento a non farmi trascinare con rovina delle gambe. L'orario di partenza si avvicina ed io entro in griglia. Pronti, partenza ... via ... primo incrocio ... prima rotonda ... io ... il nulla e dietro di me la macchina fine gara! Ma dove c@##o sono finiti tutti? Inghiottiti da un buco nero?

Vedo i primi puntini davanti  a me e comincio ad alzare la velocità per andare a prenderli. Una volta presi li passo con facilità e non cambiano nemmeno a pagare nel tratto di falso piano. A dire il vero uno dei due ha provato ad uscire, ma rallentava e quindi lo passavo fuori subito.

Arriva la prima salita e comincio a fare una serie di sorpassi. Vedo altre persone davanti, ma è stato inutile ogni tentativo di andare a prenderli, hanno girato quasi tutti per il giro corto. Ho capito che sarà una gara di solitudine e molto probabilmente è un bene.

Riesco a gestire bene tutta la gara sia dal punto di vista energetico che dal punto di vista dell'alimentazione. Questo mi è stato utile soprattutto nel finale quando una forte pioggia ed un forte vento contrario si sono messi a dettare legge per il ritmo  nelle gambe.

Nel complesso pensavo di soffrire molto di più le salite ed anche le discese. Probabilmente gli allenamenti nella bergamasca stanno dando i loro frutti in quanto il dislivello ora lo sento molto meno. Ho sofferto, come nella prova del percorso, l'ultimo GPM (=il minchietta come lo avevo chiamato) con la differenza che questa volta le gambe non sono state compromesse per il falso piano finale.

Arrivato a metà gara circa (GPM centrale) avevo capito che probabilmente oggi sarebbe stata una bella gara nonostante l'idea di ritirarmi nel falso piano iniziale o di fare il corto. Ero contento di avere preso per il percorso medio e mi sentivo in giornata. La discesa, fatta non a dovere, mi ha aiutato a recuperare molto. Scollinato "il minchietta" è stata il momento di gloria. Uno sguardo al crono e dentro me ho capito che potevo farcela a stare sotto le 4h per tutta la gara.

Ero senza prolunghe e mi sono mancate nel finale. Quando ho letto "5 KM" non ci volevo credere, dai che posso farcela! Ora non era più così scontato come prima. Mi ero dovuto fermare ad un incrocio e poi ha seguito una "pausa autogrill" non più rimandabile. Vedo i cartelli dei chilometri scendere velocemente e quando leggo "500M" sono incredulo. Ultime curve e l'arco d'arrivo è lì in fondo alla strada.

Lo passo e fermo il cronometro 3h57m ... NON CI CREDO!!!

Quando lo avevo provato il mese scorso avevo impiegato  4h 23m 45s!  Non ridete, so che non è un tempo dei migliori quello di oggi e che ho da lavorare ancora molto sulle salite e sulle distanze, ma avere tolto circa 25 minuti per me vuole dire molto!

[...] ‎... non ci credo : UNDER 4! E nemmeno sono stanco, ma affamato si! Sarà dura x l’ironman di klage però :( [...]
Molto ironico il fatto, come ho scritto, che volevo ritirarmi perché trovarmi solo con la macchina fine corsa dopo poche centinaia di metri mi ha messo addosso un senso di malinconia notevole. Probabilmente le GF non fanno per me ed andrò a provare i percorsi in solitudine. Oggi però non mi sarei ritirato nemmeno morto. Avevo indosso la mia prima maglia ciclistica che ora uso veramente di rado perchè la voglio conservare tale ed alla fine la volevo portare.

[...] ... oggi non ho pedalato proprio da solo ... grazie della compagnia amico mio ... :) [...]
La parte "comica" è stata a casa quando ho guardato i tempi intermedi presi col chip di controllo:

0 - 50km -> 2h 06m 22s
50km - 103km -> 1h 51m 12s
... ma io non potevo svegliarmi fuori prima per pedalare oggi? -.-

Per quanto riguarda la gara la consiglio veramente a tutti per il prossimo anno! Il percorso era sicuro, ben segnalato e pieno di controlli. COMPLIMENTI AGLI ORGANIZZATORI!

Grazie a te per la tua partecipazione e il tuo bel racconto.

Nessun commento:

Posta un commento