venerdì 19 ottobre 2012

Mercoledi 17 Ottobre, 2^ tappa del Gran Premio d’Autunno a Bargano (LO) - La corsa dei giovani

Seconda gara, quella dei giovani, anche qui si fanno due partenze, i giri però da compiere aumentano e saranno 11 che portano il chilometraggio totale a poco meno di 70 Km. I primi a partire sono i Veterani e poi dopo 5 minuti parte la fascia 19/39.
Mentre i Veterani si controllano e rimangono tutti in gruppo, gia alla fine del  primo giro tra i piu giovani si assiste ai primi tentativi di fuga. E si continuerà così per tutto il secondo giro.
Terzo giro e la corsa dei Veterani cambia ritmo, riescono ad andarsene infatti 6 fuggitivi che hanno 20 secondi di vantaggio sul gruppo.



Tutti in gruppo invece i più giovani che continuano a tentare gli allunghi, al passaggio sotto il traguardo è Rapacioli che mette tutti in fila ma non molla nessuno e il risultato e’ che la velocità sale parecchio.
Altri due giri e i 6 veterani in fuga aumentano il vantaggio a 30 secondi, si riconoscono Primieri, Ghelfi, Bazzetti, un System Cars…. Con il gruppo che li tiene in vista.
A meta gara il gruppo dei giovani continua con la sua altissima velocità, tanto che qualcuno inizia a faticare si forma qualche buco che crea selezione tra i meno preparati. Le due corse si stanno avvicinando e i giovani hanno nel mirino il gruppo dei Veterani.
Anche il gruppo dei Veterani comunque non molla, tiene in vista la fuga ed anzi, davanti i fuggitivi iniziano a perdere colpi regalando qualche secondo.
Al giro successivo la gara dei giovani si decide: la selezione si fa netta tra i più forti e gli altri, il gruppo si spezza nettamente in due tronconi. Il gruppo davanti, una ventina di atleti, continua la forsennata rincorsa ai veterani che ormai sono vicini,  il secondo troncone invece, tira un sospiro di sollievo e procede ad un ritmo più umano.
Mancano 3 giri al termine, i Veterani non ci stanno a lasciare cosi la fuga. Ci sono sempre i sei al comando ma da dietro si tenta la rimonta, escono in 3 dal gruppo tra cui 2 con la maglia dell’Edilferramenta, e si avvicinano parecchio ai fuggitivi, il gruppo in fila indiana a 15 secondi.
…e poi succede il patatrac!!!
Il primo troncone della gara dei giovani raggiunge la coda dei Veterani e i corridori si mischiano. Sotto l’impulso di questi ultimi la velocità aumenta ancora e la fuga viene annullata. Tutti in gruppo, tutti tranne la seconda parte del gruppo dei giovani ormai alla deriva con qualche minuto di distacco.
Si arriva così all’ultimo giro con un gruppone sempre tiratissimo e con diversi altri tentativi all’uscita dalle curve di allungare il gruppo ma il traguardo e’ ormai vicino e l’arrivo in volata è inevitabile.
Su tutti vince di potenza Luca Sicuro che alza le braccia al cielo.
Volatona a gruppo compatto che poi metterà in difficoltà il fotofinish e i giudici che dovranno separare i corridori delle varie categorie per stilare le varie classifiche. Dopo qualche contestazione e qualche disguido tecnico viene tutto risolto e si procede alle premiazioni.

Nessun commento:

Posta un commento